Sicurezza in Internet: 8 modi per proteggersi meglio

Sicurezza in Internet: 8 modi per proteggersi meglio

Tutte le insidie di Internet non possono essere evitate, ma la maggior parte di esse può essere evitata o almeno preparata. Con questa guida, che vi guida attraverso tutti i modi in cui dovreste proteggere voi stessi, non solo internet, sarete meglio preparati per le insidie che vi possono capitare, e i vostri dispositivi e dati saranno più sicuri.

  1. Programma antivirus

    La protezione antivirus serve a mantenere i vostri dispositivi al sicuro da malware, virus dannosi e hacker. L’antivirus protegge anche il vostro dispositivo con un proprio firewall per evitare trasferimenti di dati sospetti. La maggior parte delle protezioni offerte bloccherà anche gli hacker e le applicazioni non autorizzate ad accedere alla vostra fotocamera, offrirà un browser sicuro per accedere al vostro online banking per proteggervi da siti fraudolenti, così come un gestore di password o strumenti per bloccare, cancellare o localizzare un dispositivo perso. Un antivirus protegge il tuo dispositivo dal furto di dati, dal tracciamento e dai danni al dispositivo.

    Alcune aziende offrono anche una protezione antivirus di base gratuita, licenze in bundle per più dispositivi, o una protezione antivirus e una VPN o un gestore di password per andare con essa.

    Consigliamo di provare il collaudato antivirus ceco Avast, che offre anche una versione gratuita, o lo slovacco ESET, per esempio.Odstavec v rámečku

  2. Gestore di password

    Si dovrebbe avere una password diversa per ogni account, ma la maggior parte delle persone ne usa solo una o ne cambia diverse. Questo viene sfruttato dagli hacker perché se possono ottenere la tua password da qualsiasi account, allora hanno accesso completo alla tua vita online, e questo rappresenta una minaccia enorme. Solo perché la tua password ha tutti gli elementi essenziali, come lettere maiuscole e minuscole, numeri e caratteri, ed è lunga almeno 12 caratteri, non significa che puoi usarla in modo sicuro su tutti gli account. In effetti, è spesso il caso che le password siano rubate direttamente dai fornitori di servizi dove avete un account. Una password forte non vi proteggerà da questo.

    Il problema più grande è ricordare password lunghe e complesse. Ma un gestore di password può farlo per voi. Un gestore di password genererà e memorizzerà le vostre password in una memoria criptata e cifrata sul vostro dispositivo. Se si installa un’estensione per il browser o un’applicazione mobile, questa compilerà automaticamente anche i tuoi dati di accesso. Puoi anche accedere al gestore di password sul tuo cellulare con un’impronta digitale o una scansione facciale.

    Un buon gestore di password è una necessitá per l’accesso sicuro agli account. Diversi fornitori di VPN e di protezione antivirus offrono anche gestori di password come parte dei loro abbonamenti.

  3. Verifica in due fasi

    Per una sicurezza dell’account ancora maggiore, c’è l’autenticazione a due fattori, a volte abbreviata come 2FA. L’autenticazione a due fattori serve come un secondo livello di sicurezza oltre alla password tradizionale. L’autenticazione a due fattori può utilizzare un dispositivo aggiuntivo o, più comunemente, un SMS o un codice numerico da un’app di autenticazione a due fattori. Quasi tutte le versioni a pagamento dei gestori di password supportano l’autenticazione a due fattori.

    Più sicuro degli SMS non criptati è un codice numerico di sei o più cifre che viene generato automaticamente e cambiato ogni 30 secondi nell’applicazione. Quando accedi a un account dove hai impostato l’autenticazione a due fattori, inserisci la tua password e poi questo codice generato. Spesso puoi aggiungere il tuo dispositivo personale come fidato nei tuoi account, e la prossima volta che accedi da quel dispositivo, il secondo passo non sarà più necessario. Sarà richiesto solo sui nuovi dispositivi.

  4. Aggiornamento

    App e sistema aggiornati sono anche molto importanti per proteggere il vostro dispositivo. Gli aggiornamenti contengono miglioramenti e spesso patch di sicurezza che rendono impossibile sfruttare le debolezze del sistema scoperte. Se non installate gli aggiornamenti, mettete il vostro dispositivo a rischio di sicurezza.

    La maggior parte dei sistemi antivirus, così come alcune VPN, controllano automaticamente gli aggiornamenti e aggiornano i tuoi dispositivi e le tue app. Non devi preoccuparti di nulla. Puoi anche impostare gli aggiornamenti automatici nella maggior parte delle app e su tutti i dispositivi.

  5. VPN

    La sicurezza di Internet comprende anche le VPN, che proteggono la tua connessione a Internet criptandola e quindi impedendo anche il furto di dati sensibili, non solo sul Wi-Fi pubblico. Una VPN nasconde l’indirizzo IP del tuo dispositivo. Di conseguenza, anche la tua posizione è nascosta e le ricerche sono anonime. La maggior parte dei provider VPN offre anche un controllo phishing integrato, che impedisce l’accesso alla maggior parte dei siti fraudolenti che vogliono rubare le tue credenziali di accesso e altri dati sensibili. I server sicuri di alcuni provider sono anche in grado di bloccare il malware e altri software maligni.

    Molte aziende di antivirus offrono anche servizi VPN, questi si inseriscono perfettamente in una protezione completa per il tuo dispositivo. Naturalmente, le VPN funzionano con tutti gli antivirus, quindi non è necessario ottenere la protezione antivirus e la VPN dallo stesso fornitore, ma scegliere l’abbonamento che più ti si addice.

  6. E-mail

    L’e-mail è una necessità assoluta in questi giorni, tutti ne abbiamo una. Riceviamo spesso molta posta, sia sollecitata che spam (posta spazzatura), nella nostra e-mail. Ransomware, phishing (oggi attacchi di hacking molto popolari) e altri malware sono spesso diffusi attraverso le e-mail. La protezione antivirus vi proteggerà nella maggior parte dei casi, ma è meglio prevenire la minaccia. Per fare questo, è importante mantenere la tua posta Internet organizzata in modo da poter individuare meglio i nuovi messaggi e valutare meglio se si tratta di comunicazioni sospette o normali. Pertanto, è meglio spostare le e-mail che sono già state trattate nel cestino o archiviarle.

    Inoltre, pensate a tutte le newsletter che ricevete e a quali avete davvero bisogno. Quelli non necessari. Quando ti iscrivi alla newsletter, pensa se vuoi ricevere le newsletter in modo permanente o se vuoi solo un buono sconto per l’iscrizione, per esempio.

    Per una newsletter a breve termine una tantum,  un’email di dieci minuti è ottima e ti risparmia il fastidio di disiscriverti. L’email di dieci minuti funziona generando un indirizzo email che funzionerà solo temporaneamente e poi cancellandolo. Puoi estendere indefinitamente il tempo di conservazione della cassetta postale di dieci minuti fino a quando chiudi il foglio con questa pagina, sempre per dieci minuti (c’è un pulsante in fondo alla pagina per estenderlo a cento minuti).

    Le e-mail fraudolente non sono più scritte in un compilatore, ma hanno normalmente tutti gli elementi essenziali. Queste e-mail contengono sempre un allegato o un link. Possono sembrare un errore o addirittura una lettera di notizie. Se normalmente non ricevete e-mail da questo indirizzo, o non dovrebbe interessarvi, fate attenzione. Ricordate che la vostra banca o altri servizi non vi chiederanno mai di inviare le password via e-mail. Se è da un’azienda che offre, controllate sempre due volte sul loro sito web (non cliccate mai su un link) se sospettate che lo offrano davvero.

  7. Backup

    Il backup non è direttamente collegato alla protezione internet, ma fa parte della protezione dei dati del vostro dispositivo e previene molti problemi. I dati su un dispositivo sono spesso la cosa più preziosa e, soprattutto, insostituibile, quindi è importante farne il backup, almeno quelli più importanti. Si può usare un disco rigido esterno, il cloud storage o il NAS (network attached storage) per il backup. La maggior parte dei software di backup offre la possibilità di impostare l’intervallo in cui il backup deve essere eseguito automaticamente.

    Se volete usare il cloud storage che offre una privacy completa per i vostri dati, allora vi consigliamo Sync.com. Un’alternativa è pCloud, ma non cripta i dati sui suoi server per default. Entrambi i servizi di cloud storage offrono anche una versione gratuita.

  8. Browser

    Il browser è anche importante per un accesso sicuro a internet. Molti browser offrono protezioni contro i siti fraudolenti, ma anche tracker, pop-up e annunci. Uno di questi è Brave, che è una grande alternativa a Chrome se volete privacy ed estensioni integrate per rendere la vostra navigazione più sicura. A differenza di Firefox, dove si deve installare la maggior parte di questi add-on.

    Brave offre anche componenti aggiuntivi per il browser, naturalmente. Potete scegliere tra tutte le estensioni disponibili per Chrome.

    Se volete un browser sicuro e privato su cui non dovete noiosamente impostare nulla, Brave è un’ottima scelta. Oltre alle estensioni integrate per la privacy e la sicurezza, Brave offre una serie di altri miglioramenti di cui si può approfittare.

Consiglio finale

Cercate di non agire impulsivamente su Internet e navigate sempre con ragionevole cautela.

Siate consapevoli di irregolarità e anormalità nella vostra normale navigazione. Per esempio, se notate un cambiamento nell’aspetto di una pagina, date un’occhiata e ricontrollate l’indirizzo della pagina o, se avete raggiunto la pagina tramite un link, cercatela di nuovo con un motore di ricerca.

Scriva la sua esperienza

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.