VPN gratuita: Queste 7 cose a cui prestare attenzione

VPN gratuita: Queste 7 cose a cui prestare attenzione

Ci sono diverse ragioni per non usare quasi nessuna VPN gratuita. Il principale è la sicurezza, perché quando usi una VPN ti affidi all’impegno che il provider non memorizza nessuno dei tuoi dati di ricerca o ha altre backdoor nascoste. Se il provider conserva i dati di connessione o addirittura raccoglie dati sensibili, allora usare questa VPN non ha senso, al contrario, rende la sicurezza un rischio.

In questo caso, è meglio non usare affatto una VPN che usare una VPN di un provider non verificato. Non dovresti mai fidarti delle VPN gratuite illimitate senza una versione a pagamento e un sito web.

Se vuoi una VPN che userai solo occasionalmente e non vuoi pagare, allora scegli uno dei provider verificati che offrono VPN gratuite che abbiamo confrontato per te.

  1. Uso improprio dei dati

    Quando usi una VPN, tutti i tuoi dati in uscita e in entrata passano attraverso il tunnel VPN al server del provider VPN. Questo dà al server l’accesso ai dati di ricerca, ai dati sensibili e agli indirizzi IP. Tutti i fornitori di fiducia non conservano rigorosamente alcun dato sulle vostre attività e il loro sistema è controllato da esperti imparziali.

    Tuttavia, questo non è il caso di molte VPN gratuite, che puoi trovare principalmente come VPN mobili nel negozio di Google e Apple Store. Le politiche sulla privacy che gli utenti normalmente non leggono non sono affatto scritte a beneficio dell’utente. Usando queste app, stai dando il permesso che i tuoi dati sensibili vengano scambiati.

    Il fatto è che anche tutti i fornitori che dichiarano di non immagazzinare alcun dato, in realtà lo fanno. Questo è dimostrato dalla fuga di dati di sette provider VPN a Hong Kong, che ha fatto trapelare un totale di un miliardo di record tra cui indirizzi e-mail, password non criptate, indirizzi IP, indirizzi residenziali degli utenti, ID dei dispositivi, modelli di dispositivi e altro ancora. Questo non sarebbe mai potuto accadere se l’azienda non avesse memorizzato alcun dato in primo luogo. Nel caso di queste fughe di notizie, si trattava addirittura di un provider VPN a pagamento.

    Ecco perché è importante scegliere una VPN di qualità e sicura, anche tra i provider a pagamento. Questo sito vi aiuterà in questo, dove confrontiamo e valutiamo le offerte dei fornitori. Questo ti rende più facile scegliere una VPN di qualità, affidabile e adatta.

  2. Servizi di scarsa qualità

    Nessuna VPN gratuita offre la stessa qualità di servizio di una a pagamento, che si tratti di una connessione più lenta, di limitazioni nel trasferimento dei dati o di una selezione più piccola di server e paesi. Le versioni gratuite sono anche dotate di una limitazione delle caratteristiche extra nella maggior parte dei casi, e di solito rimangono solo quelle di base. La sicurezza VPN è anche di solito disponibile solo per le versioni a pagamento.

    I fornitori di VPN completamente gratuiti hanno solo il mascheramento dell’IP e uno sblocco limitato delle restrizioni di posizione nella maggior parte dei casi, a causa del minor numero di server offerti.

  3. Trasferimento dati limitato

    Le VPN gratuite hanno un limite sulla quantità di dati trasferiti nella maggior parte dei casi rispetto alle VPN a pagamento senza limite. La quantità di dati varia a seconda del fornitore. I limiti possono essere giornalieri, settimanali e mensili. Di solito variano tra 200 MB e fino a 10 GB. Questi dati non sono sufficienti per la riproduzione di video e servizi di streaming, ma piuttosto per un uso occasionale di protezione su Wi-Fi pubblico.

  4. Velocità inferiori

    Le VPN gratuite non sono sicuramente tra le VPN più veloci. La maggior parte delle VPN gratuite sono disponibili solo con velocità di connessione inferiori a spese dei clienti a pagamento. Con le VPN gratuite, le VPN con dati limitati offrono velocità più elevate rispetto alle VPN illimitate.

  5. Protezione inferiore

    Non tutti i provider offrono la stessa sicurezza VPN per le versioni gratuite come per quelle a pagamento. Tutte le VPN affidabili dovrebbero criptare i tuoi dati e mascherare il tuo indirizzo IP, ma di solito non offrono più altre protezioni come la connessione attraverso server sicuri, la possibilità di connettersi a più server VPN, o la protezione per Torrent, per esempio.

    La protezione VPN a pagamento è migliore con la maggior parte dei provider, non da ultimo a causa delle impostazioni multiple e delle scelte dei server.

  6. Meno server tra cui scegliere

    Per gli utenti non paganti, nella maggior parte dei casi c’è una rete VPN limitata da cui possono scegliere di connettersi ai server. Per alcuni, non si può nemmeno scegliere il server da soli. Questo riduce la capacità di aggirare le restrizioni di internet e di usare i vostri server preferiti.

  7. VPN con licenza a vita

    I fornitori di VPN con licenza a vita offrono VPN illimitate per, rispetto ad altri fornitori, una piccola tassa. Alcune delle offerte sembrano troppo buone per non essere una truffa. Infatti, la maggior parte delle offerte sono accompagnate da grandi sconti, per cui una licenza a vita ti costerà anche il prezzo di un abbonamento di 3 mesi a una VPN normale. Non possiamo dare una risposta definitiva alla domanda se una VPN a vita sia sicura. Non li raccomandiamo perché possono essere solo una variante delle VPN gratuite inaffidabili, e il fatto che siano a pagamento ha solo lo scopo di farti sentire che puoi fidarti di loro. A causa del rischio di abuso dei dati e dei provider non testati, raccomandiamo di pagare un extra per una VPN provata e testata.

Scriva la sua esperienza

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.